FAUNA CANARIAS
Phoenicurus phoenicurus Phoenicurus ochruros Oenanthe oenanthe

 

. Caccia all'attesa, inerpicato in un punto dominante. La sua alimentazione è principalmente di origine animale. È un uccello molto bello che riceve il suo nome per il colore rossiccio della sua coda. La colirrojo reale ha bisogno di alberi distanziati per fare il nido in ogni tipo di cavità: buchi di alberi, vuoti di pareti o edifici, anche in angoli rocciosi

 

 

Abita in tutte le scogliere e dirupi delle nostre cordigliere. È un uccello di roccia che annida in buchi ed evita il fogliame. Percorrono con gran destrezza le rocce e dirupi e si alimenta di insetti, scarabei, farfalle, etc., ed in autunno di semi e baie. In inverno colonizza muraglie, recinti e case di tutto il paese.

 

 

Abita preferibilmente in pedrizas, prati rocciosi del piano alpino, lande e scogliere. Ha 15 centimetri ed annida in buchi, cave e perfino tane di coniglio.Si riproduce da aprile a giugno e si alimenta principalmente di piccoli coleotteri senza disprezzare alcuni semi.

 

Oryctolagus cuniculus Calidris alba Clamator glandarius

 

È un animale molto conosciuto e comune in Spagna. Ha un volume medio, fa le sue tane nel suolo, dove tira fuori avanti la sua abbondante prole. Si alimenta di cortecce, fragole selvagge e germogli teneri di vegetali. La sua carne è molto apprezzata e la sua pelle si usa in pellicceria economica.

 

Uccello di circa 20 cm. In inverno è molto chiaro di un colore grigio, quasi bianco, ed in estate diventa più bruno. Ha il becco e le zampe di colore nero. Una curiosità di questo correlimos è che suolo ha tre dita in ogni zampa. Possiamo trovarlo in spiagge arenose, è molto attivo e girovaga costantemente per la spiaggia alla ricerca di alimento. È un uccello gregario benché normalmente formi piccoli gruppi. Si alimenta di gamberi, vermi marini, molluschi e pezzi di pesci. Fa il suo tramonto di giugno ad agosto in piccole depressioni che trova nel suolo. Mette quasi esclusivamente 4 uova che cura, la madre. È una specie protetta.

 

Uccello di circa 45 cm. Vive vicino ai boschi ed aree di cespuglio con alberi dispersi, possiamo trovarlo anche in parchi locali. Si alimenta di insetti, bruchi e piccoli rettili. La femmina osserva la condotta di un córvido fino a che vedi l'opportunità di rubare un uovo del nido e mettere il suo. Il pollo dell'allevalo, nasce prima che i suoi forzati fratellastri, e benché non si disfi del resto delle uova, il suo vorace appetito ed il suo maggiore tale, fa che il resto dei polli crescano male nutriti. È una specie protetta.

 

PREVIOUS - 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16- NEXT