FAUNA CANARIAS    

Phyrrocorax phyrrocorax

Fringilla teydea

Scolopax rusticola

 

Saurio della famiglia dei Gecónidos che nonostante il suo piccolo volume, il suo penetrante e fisso sguardo gli proporziona un aspetto inquietante. Sono animali che si alimentano di insetti in generale dannosi per le coltivazioni. Mediante un rapido movimento della sua lingua, emette a volte forte un suono. Ha un modo peculiare e sorprendente di muoversi, perché può camminare per superfici completamente verticali e lisce, come una piastra di vetro, tanto per sopra come a testa in giù, grazie alle espansioni della pelle situate sotto alle dita delle sue zampe.



 

 

Abita in scogliere e zone rocciose di alta montagna ed anche in scogliere ed affioramenti rocciosi vicino al mare. Il nido lo costruisce sempre sfruttando salienti, crepe o grotte inaccessibili. Misura 39 centimetri e si alimenta di larve, bruchi, lumache, cavalletta e ragni. Anche alcuno seme senza arrivare a costituire pericolo per i raccolti. Esiste la varietà Pyrrhocorax pyrrhocorax barbarus nell'isola di La Palma.

Come tutti i fringílidos si alimenta di semi e ha il becco breve e forte. Annida in alberi, arbusti o nel suolo. Ci sono due sottospecie, un'in Gran Canaria ed un'altra in Tenerife. Abita nei pinete canarini e sale ad alimentarsi di semi dei retamares di cima.


 

 

È molto timida e difficile da osservare dovuto alle sue abitudini crepuscolari ed a che passa buona parte del tempo nascosta tra la vegetazione. Si alimenta di lombrichi, insetti, piccoli molluschi, lumache minute e perfino erba ed alcuni semi. Nidifica nel suolo in un buco che tappezza con foglie morte, tra i mesi di marzo ad agosto. Mette 4 uova che cova la femmina. Normalmente alleva in zone boscose con una certa umidità, con aree chiarite ed abbondante sterpaglia. Quando migrano, può vedersili in spiagge e praterie.

Accipiter nisus

Parus caeruleus

Carduelis carduelis

 

Abita in tutto il tipo di boschi e campagne coltivate, in boschi, piantagioni, etc. Caccia all'agguato volando a bassa altezza, quasi sempre uccelli, benché in occasioni si alimenti di grandi insetti e piccoli mammiferi. Bimba di aprile a maggio nei boschi vicino a prati con alberi ed ad un'altezza da 5 a 30 metri del suolo.

 

Ha un volume approssimato di 11 centimetri e come altri páridos può essere un acrobata cercando cibo nel rovescio delle foglie, alimentandosi degli insetti e vermi che le parasitan ed approfittando anche dei tuorli dei rami più fini. In autunno può mangiare qualche frutto ed in inverno semi. Bimba di aprile a giugno in nidi che fa in buchi.

 

È un uccello che dovuto alla sua bellezza ed il suo canto si ingabbia come animale di compagnia. Sono individui molto socievoli. La sua alimentazione principale è di origine vegetale, col suo becco forte ed affilato gli risulta facile tirare fuori i semi, benché la varietà vegetale che li alimenta sia molto estesa. In primavera durante la bimba, e parte dell'estate, caccia insetti per completare la sua dieta.



PREVIOUS - 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16