FAUNA CANARIAS
Merops apiaster Upupa epops Gallinago gallinago

 

Le sue colonie si estendono per tutta la la Spagna secca, preferendo le pianure o altopiani di suoli soffici per potere costruire i tunnel di nidificazione. Gli stormi di questi uccelli attraggono rapidamente l'attenzione per il colorito dei suoi componenti, sono uccelli snelli, di lunghi becchi qualcosa inarcati, con un piumaggio che combina l'azzurro turchese del ventre, col giallo della sua gola, ed i toni marroni del dorso con la doratura delle sue spalle. Si riuniscono in gruppi numerosi che annidano colonialmente in gallerie che scavano in sostrati soffici. Si alimenta preferibilmente di api, anche quello che gli è valso la persecuzione da parte degli apicultore, mangia libellule ed alcuni coleotteri, ai che generalmente caccia in volo.

 

 

Abita in terreni aperti di fino a mezza montagna, boschi di pini e perfino in zone desertiche. Misura 28 centimetri e ha un volo lento ed ondeggiato. Generalmente mangia nel suolo sereno, da rospi e rane, fino a grandi insetti e vermi. Fa il nido in buchi di vecchi alberi ed alleva da aprile a Luglio in nidi che progressivamente, con la crescita dei polli, aumenta il suo odore nauseabondo dovuto all'accumulazione di escrementi che gli adulti non possono evacuare, ed all'odore di carne marcia che hanno i polli per respingere i possibili intrusi che potessero avvicinarsi al nido.

 

 

 

Non ci sono differenze esterne tra maschio e femmina. Il suo piumaggio è di colore bruno con una rigatura oscura. Il suo becco lungo e retto è la cosa più caratteristica di questo uccello, poiché può arrivare raggiungere la quarta parte del suo volume totale. Vive in zone paludose, fangose e nei bordi dei bacini artificiali. Non nidifica in Spagna, benché sia molto facile vederla in inverno ed epoca di migrazione. Si distribuisce per tutte quelli zone che compiano i requisiti anteriori. Si alimenta di vermi di fango e di larve di insetti.

 

Pandion halietus Lanius senator Burhinus oedicnemus

Abita in fiumi trasparenti e di corso lento, preferibilmente costeggiati di alberi. Si alimenta di pesci con un peso inferiore a mezzo chilo completando la sua dieta in occasioni con anfibi e piccoli mammiferi. Nidifica quasi sempre in dirupi ed alberi vicino all'acqua. Nell'interno è invernante ed alleva principalmente nelle coste del levante e sud della penisola.

È un uccello poco socievole, suole gli verta suolo o in compagno. Suole posarsi in steccati, rami o altri posti elevati, dai quali scopre alle sue prede. Si alimenta di insetti, lucertole, microroditori, lumache e piccoli uccelli, ai quali normalmente impala in un spino. Abita in querceti chiusi o poco assolati, zone di cespuglio e boschi. Il suo tramonto ha luogo tra aprile e giugno. Il numero di uova può essere da 5 a 7 e sono covati dalla femmina. È una specie protetta.

È un uccello grande di 40 cm con una testa arrotondati e grandi occhi gialli. Si muove generalmente per terreni pietrosi ed arenosi scoperto o terreni incolti e colline nude con poca vegetazione. Occasionalmente frequenta maremme o ambienti con pini dispersi. È caratteristico il grido che emette principalmente al tramonto.

 

1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16- NEXT